la tua casa Chiavi in mano e Costi certi

Nel sito trovi molte risposte alle tue domande... se preferisci la via facile fai le tue domande direttamente a noi: ti risponderà un esperto

Scegli:
chiama 049760757
scrivi info@dimat.it
vieni a trovarci Via Belgio 4/C PADOVA, 35127

Riqualificazione della casa 2017-02-06T16:20:31+00:00

Aumenta il tuo benessere abitativo con un’adeguata riqualificazione della casa

Desideri migliorare il comfort degli ambienti in cui passi la maggior parte del tempo? E magari risparmiare sui costi delle bollette?
Attraverso un’intelligente riqualificazione della casa, puoi migliorare la tua abitazione dal punto di vista estetico e funzionale:

  • aumentando il valore di mercato dell’immobile;
  • migliorando il benessere degli ambienti interni;
  • contenendo i consumi di energia per il riscaldamento o il raffrescamento;
  • sfruttando fonti energetiche rinnovabili al posto dei combustibili fossili;
  • riducendo le emissioni di CO2 e altri inquinanti e il conseguente impatto ambientale.

La riqualificazione della casa, e in particolare la riqualificazione energetica, è due volte vantaggiosa, perché oltre a risparmiare sugli importi delle bollette, grazie agli eventuali incentivi fiscali puoi risparmiare sui costi della riqualificazione stessa.

Riqualificazione della casa: come procediamo?

I nostri esperti effettuano dei sopralluoghi ed eseguono eventuali rilievi strutturali per valutare con esattezza la situazione esistente. Ti presentiamo quindi un preventivo dei lavori da fare con una chiara descrizione degli interventi proposti, che eseguiremo direttamente.
Gestiamo inoltre i rapporti con il Comune e ci occupiamo di tutto l’iter burocratico: richiesta della visura catastale, verifica della proprietà dell’immobile, presentazione dei vari permessi, riaccatastamento finale, ecc.).
In questo modo non hai bisogno di chiedere preventivi a più professionisti e di coordinare i loro interventi, né di perdere tempo con documenti o permessi da richiedere.

Ogni riqualificazione è un’opportunità di miglioramento

Le nostre valutazioni puntano sempre a individuare quegli interventi che siano vantaggiosi tenendo conto delle tue richieste, del contesto e delle tempistiche, e riguardano fondamentalmente:

il miglioramento dell’isolamento termico dell’involucro edilizio (sostituzione dei serramenti, realizzazione di isolamenti a cappotto o di facciate ventilate, ecc.)

la sostituzione di impianti di condizionamento o illuminazione, oppure degli impianti idraulici con altri più efficienti dal punto di vista dei consumi

l’installazione di pannelli fotovoltaici, collettori solari o caldaie a biomassa per sfruttare fonti energetiche rinnovabili in sostituzione dei combustibili fossili

la realizzazione di sopraelevazioni o ampliamenti alla struttura per organizzare meglio il tuo spazio o ampliarlo a causa di nuove esigenze abitative.

Detrazioni + Ecobonus

Detrazione fiscale del 50% sulle ristrutturazioni

Il bonus del 50% sugli interventi di ristrutturazione eseguiti sulle singole unità immobiliari e sulle parti comuni dei condomini è stato prorogato fino al 31 dicembre 2017. I meccanismi restano gli stessi degli anni scorsi: tetto di spesa a 96mila euro e rimborso in dieci rate annuali di pari importo.

Rientrano tra gli interventi incentivabili, lo ricordiamo, il restauro e il risanamento conservativo, la ristrutturazione edilizia, gli interventi su immobili danneggiati da calamità naturali, acquisto e costruzioni di box e posti auto, eliminazione delle barriere architettoniche, interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi, cablatura e riduzione dell’inquinamento acustico, acquisto e installazione di impianti fotovoltaici.

Con questi incentivi, quindi, puoi dimezzare i costi di tali interventi, dato che ti verranno restituite metà delle spese sostenute attraverso sgravi fiscali ripartiti sui dieci anni successivi al completamento del lavoro.

Ecobonus del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica

Confermata la proroga fino al 31 dicembre 2017 anche per l’ecobonus del 65% sugli interventi di riqualificazione energetica delle singole unità immobiliari con le stesse regole valide nel 2016.

Le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per:

Le detrazioni sono ripartite in 10 rate annuali di pari importo, mentre nella seguente tabella sono riportati gli importi massimi di detrazione a seconda dell’intervento.

Detrazione massima per tipologia di intervento

Tipo di intervento Detrazione massima
riqualificazione energetica di edifici esistenti 100.000 euro
involucro edilizio (per esempio serramenti su edifici esistenti) 60.000 euro
installazione di pannelli solari 60.000 euro
sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale 30.000 euro
acquisto e posa in opera di schermature solari 60.000 euro
acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili 30.000 euro

Cosa cambia per le parti comuni dei condomini?

La riqualificazione energetica delle parti comuni dei condomini, invece, viene prorogata fino al 2021. Il bonus parte dal 65% ma potrà salire fino al 70% nel caso l’intervento interessi almeno il 25% dell’involucro edilizio, ad esempio quando si dota l’edificio di un cappotto termico. Si può arrivare addirittura al 75% se l’intervento porta a un miglioramento delle classificazione energetica dell’immobile rispettando certi criteri determinati dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Il bonus è calcolato su un ammontare delle spese fino a 40mila euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono il condominio. Il rimborso avverrà in 5 anni anziché in 10 e i condomini possono cedere la detrazione ai fornitori.

Vuoi sapere se nel tuo caso è più vantaggioso fare un cappotto o installare dei pannelli fotovoltaici? Vuoi sapere a quali detrazioni puoi accedere?

Contattaci: cogli subito l’opportunità di migliorare la qualità della tua vita